Karel Appel

appel-artista

Amsterdam, 1921 – Zurigo, 2006

Karel Appel nasce il 25 aprile 1921, ad Amsterdam. Nel 1946 la sua prima mostra personale si è tenuta presso Het Beerenhuis, Groningen, Paesi Bassi, e ha partecipato a Jonge Schilders (giovani pittori) allo Stedelijk Museum, Amsterdam. In questo periodo, Appel è stato influenzato dapprima da Pablo Picasso e Henri Matisse, e successivamente da Jean Dubuffet. E’ stato membro della Nederlandse Experimentele Groep (gruppo sperimentale olandese, 1948) e ha istituito il gruppo CoBra (1948-1951) assieme a Costant (Constant Nieuwenhuys), Corneille (Guillaume Cornelis Beverloo), e ad altri pittori da Copenaghen, Bruxelles, e Amsterdam. Lo stile si è distinto attraverso audaci composizioni espressive ispirate dall’arte dei bambini, oltre che dal lavoro di Paul Klee e Joan Mirò. Nel 1950 l’artista si trasferisce a Parigi; là lo scrittore Hugo Claus lo introduce al critico d’arte Michel Tapié, che ha organizzato varie mostre sul suo lavoro. Gli viene data una mostra personale al Palais des Beaux-Arts, Bruxelles, nel 1953 e riceve il Premio UNESCO alla Biennale di Venezia nell’anno seguente.

Delle principali mostre personali ricordiamo il Centro Nazionale d’arte contemporanea di Parigi, lo Stedelijk Museum (1968), il Kunsthalle di Basilea e al Palais des Beaux-Arts (1969). In seguito, il suo lavoro è stato oggetto di numerose mostre personali organizzate da Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam (1982); Castello di Rivoli-Museo d’Arte Contemporanea, Torino, Italia (1987); Museo Nazionale d’Arte, Osaka (1989); Stedelijk Museum (1998, 2000, e 2001); e Cobra Museum voor Moderne Kunst, Amstelveen, Olanda (2001). Appel si spense il 3 maggio 2006 a Zurigo.

opere selezionate